Crea sito

Novità

Una sorpresa per voi ❤

Buon pomeriggio lettori e lettrici! 🙂

Un nuovo mese è appena cominciato e porta con sè tante novità!
Tra due mesi “La casa dei libri” compie un anno dalla sua creazione.. yuppy!
Questo blog e la pagina instagram @lacasadeilibrii sono nati proprio dalla voglia di condividere la mia passione per la lettura, cosa che credevo ormai abbandonata, e invece ho scoperto che noi lettori siamo davvero tantissimi! Inoltre ho avuto modo di conoscere persone davvero fantastiche, i miei amici di “Leggere… che passione!” ❤

Mi è sempre frullata in testa l’idea di voler condividere con voi qualcosa di più di un semplice post sul blog, così ho deciso di aprire un canale youtube, nel tentativo di stabilire un contatto più “diretto”.
Il canale in questione è Gaia Celyne
Date le mie numerose passioni, il canale non tratterà esclusivamente di libri, ma di tutto e di più, inclusi diy e altre cose carine 🙂

Il video con cui ho deciso di inaugurare il canale è un book haul gigante, credetemi :’)

P.s. perdonate se sono impacciata e cose così, sonno solo alle prime armi.. vi prometto che migliorerò 🙂
Beh, che dire.. vi lascio al video, buona visione :*

 

 

Posted in Novità | Commenti disabilitati su Una sorpresa per voi ❤

Novità di Natale – BEAT edizioni

Anna Seghers, LA SETTIMA CROCE

unnamed (2)Germania, 1936. Nel campo di concentramento di Westhofen, sul lato corto della baracca III, si ergono sette tronchi di platani con delle assi inchiodate ad altezza delle spalle di un uomo. Fahrenberg, il comandante del campo, un pazzo colto da improvvisi accessi d’ira e di crudeltà, ha ordinato quello strano allestimento con un fine preciso: quei tronchi sono le sette croci su cui ha giurato di appendere i sette uomini che hanno osato evadere da Westhofen: Wallau, Füllgrabe, Beutler, Belloni, Aldinger, Pelzer, Heisler, uomini piegati da dozzine di interrogatori, sofferenze e torture. Uomini che hanno scelto la fuga perché persuasi che soltanto la morte possa salvarli o, all’opposto, perché mossi da un insopprimibile istinto di sopravvivenza.
Vengono riacciuffati uno dopo l’altro – chi per sorte avversa, chi perché troppo vecchio, chi perché troppo debole, chi perché reso fuori di senno dalla fuga – eccetto Georg Heisler. Un’irrefrenabile voglia di vivere, più forte di ogni paura, più forte della fame e della sete e del maledetto pulsare di una mano sanguinante, guida il giovane Heisler e lo tiene miracolosamente lontano dalla settima croce del campo. La voglia di rivedere i begli occhi scuri di Leni, la ragazza che la sorte ha messo sulla sua strada ventuno giorni prima del suo arresto, o il volto rotondo e lentigginoso di Paul Röder, il compagno di scuola con cui ha giocato a biglie per strada per dieci lunghi anni, o lo sguardo risoluto di Franz, l’amico con cui ha trascorso la giovinezza sotto gli astri della stessa speranza e degli stessi ideali.
Il timore e la volontà di compiacere le autorità del neonato Terzo Reich hanno, però, generato in tutto il paese una fitta rete di sospetti e delazioni. Dietro ogni passante può nascondersi una spia dei nazisti, e ogni sosta può trasformarsi in una trappola mortale; persino amici e familiari possono tradire. Allo stremo delle forze nel suo peregrinare lungo le sponde del Meno, il giovane Heisler si dispera perciò, a un certo punto, di poter guadagnare il confine. Tuttavia, proprio quando ogni sogno di libertà sembra spento in lui, insieme alla percezione stessa del pericolo, ecco l’evento inaspettato: alcuni tedeschi decidono di mettere a repentaglio la propria vita, nel «giardino delle bestie» del Terzo Reich, in nome dell’umanità e dell’amicizia.
Bestseller internazionale subito dopo la prima pubblicazione nel 1942 (sei mesi dopo la sua apparizione, negli Stati Uniti furono vendute quattrocentoventunmila copie), tradotto in più di trenta lingue, oggetto nel 1944 di una celebre trasposizione cinematografica diretta da Fred Zinnemann, con Spencer Tracy e Jessica Tandy nei ruoli principali, La settima croce viene qui pubblicato in una nuova traduzione che rende giustizia a «un romanzo scritto in maniera impeccabile, che tiene in vita… uno dei capitoli più importanti della storia tedesca » (Thomas von Steinaecker).

 

Isabel Colegate, LA BATTUTA DI CACCIA

unnamed (3)Nella sua stupenda tenuta di campagna dell’Oxfordshire, Sir Randolph Nettleby tiene ogni anno una rinomata «battuta di caccia», cui accorrono illustri membri dell’aristocrazia europea, tra i quali addirittura, in passato, le maestà imperiali Edoardo VII e il Kaiser. Nel 1913, accolti da Sir Randolph, dalle moglie Lady Minnie e dalle figlie Ida e Cicely, giungono a Nettleby esponenti di primo piano della nobiltà britannica. Tra balli, cene e amabili conversazioni a castello, il loro soggiorno si rivela, tuttavia, estremamente incerto e pericoloso. Sir Hergesheimer trascorre una notte d’amore con la disponibile Aline, moglie dell’altezzoso lord Hartlip; il conte Tibor si dichiara a Cicely, che dopo qualche titubanza lo respinge. Nel cestino della carta straccia, un domestico ritrova una compromettente lettera d’amore di Sir Lionel Stephens. Nella tenuta, fa poi la sua comparsa una bizzarra figura d’utopista che, volendo inscenare un’azione dimostrativa contro la carneficina della caccia, si materializza goffamente mentre si incrociano i tiri dei cacciatori. Così, tra gelosie appena coperte dalla buona educazione edoardiana, passioni insospettate e segreti inconfessabili, esplode la tragedia che mostra l’intera fatuità dell’esistenza del tempo.

 

Rex Stout, I RAGNI D’ORO

unnamed (4)Pete Drossos, ragazzino dodicenne che a tempo perso porta soldi a casa lavando vetri ai semafori, si reca a casa di Nero Wolfe raccontandogli il caso di un tipo dalla faccia losca in macchina con una misteriosa bionda che si sarebbe inutilmente agitata in cerca di soccorso. Come al solito, Wolfe è restio a occuparsi della vicenda, ma il ragazzino viene ucciso e la ricchissima Laura Fromm chiede il suo personale aiuto: inutile dire che anche la donna viene brutalmente eliminata, così come un certo Martin Birch, legato alla Fromm da un’associazione in favore dei profughi. Tutti e tre gli omicidi ruotano intorno alla stessa automobile. Nonostante la sua proverbiale misoginia, il pachidermico Wolfe decide di risolvere personalmente il caso per dimostrare di meritarsi i diecimila dollari versatigli da Laura Fromm prima di venire uccisa: farà luce su una storia che vede implicati avvocati e tipi poco raccomandabili, e che gira intorno a una turpe storia di ricatti nel mondo delle associazioni di volontariato.

 

Luca Delli Carri, GLI INDISCIPLINATI

unnamed (5)Modena, 2 dicembre 1956. Enzo Ferrari presenta le macchine e i piloti per la nuova stagione di corse. Oltre alla monoposto Campione del Mondo ha cinque corridori giovani, belli, di sicuro talento e con un lampo vincente negli occhi. Un giornalista li battezza i «Ferrari Primavera»: sono la generazione destinata a cambiare il volto della Formula 1.
Invece in due anni saranno tutti morti, e tutti al volante di un’auto. Si chiamavano Eugenio Castellotti, Alfonso Portago, Luigi Musso, Peter Collins, Mike Hawthorn. Questo è il racconto di come arrivarono in cima al mondo, per poi precipitare tragicamente.
Frutto di un lungo e accurato lavoro di ricerca e di molte interviste ai testimoni, in primo luogo all’allora braccio destro di Ferrari, Romolo Tavoni, Gli indisciplinati narra una storia inedita. Con un linguaggio filmico, privo di pudori e ricco di flash back, Delli Carri rende la lettura avvincente anche per chi non è un appassionato di automobili.

Posted in Novità | Commenti disabilitati su Novità di Natale – BEAT edizioni

Le novità di Settembre – Edizioni Clichy

Il dizionario delle cose impossibili – Didier van Cauwelaert

imageItemCollana: Beaubourg , In preparazione
ISBN: 978-88-6799-192-1

Formato: 14 x 21
Pagine: 320
Legatura: brossura

Traduzione di Tania Spagnoli, Federico Zaniboni e Valentina Palazzi

Viaggiare nel futuro, modificare il passato, comunicare telepaticamente con un cane, un gatto, un uccello, un albero sembra qualcosa di impossibile. Eppure… Dai misteri dell’intelligenza animale alle ultime scoperte sul nostro cervello, dalle inspiegabili guarigioni di Lourdes ai mutamenti artificiali del clima a scopo militare, Didier van Cauwelaert, brillante romanziere francese di origine belga noto anche in Italia, esplora con passione e humour decine e decine di situazioni impensabili che sono però state oggetto di pubblicazioni scientifiche, inchieste poliziesche, pronunciamenti giudiziari, basando tutto il suo lavoro su documenti inoppugnabili. E si disegna così, in modo del tutto straordinario, una nuova mappa del reale che confina e spesso oltrepassa l’irreale, per aiutarci a capire ciò che rimane al di fuori del nostro controllo razionale.

 

Il ladro di voci – Jacob Rubin

imageItem (1)Collana: Black Coffee , In preparazione
ISBN: 978-88-6799-207-2

Formato: 13 x 19
Pagine: 256
Legatura: brossura

Traduzione di Leonardo Taiuti

Giovanni Bernini ha una dote bizzarra: è in grado di imitare chiunque alla perfezione. Catapultato dall’anonimato della piccola città in cui vive al grande mondo dello spettacolo, viene notato dal vulcanico talent scout Maximilian Horatio, che ne fa rapidamente una star. Ma con la fama, Giovanni capisce però di esistere soltanto nelle sue imitazioni. Quando incontra la bellissima ed enigmatica soubrette Lucy Starlight dovrà riuscire ad assumere l’unica identità che non è mai riuscito a padroneggiare: la sua. Tra Jonathan Lethem e Woody Allen, Il ladro di voci è un romanzo d’esordio spumeggiante, un’opera tragicomica sulla storia di un uomo costretto a rischiare tutto per salvare se stesso e conoscere il vero amore.

 

Sigmund Freud: L’avventura dell’inconscio – Simona Argentieri

imageItem (2)Collana: Sorbonne , In preparazione
ISBN: 978-88-6799-168-6

Formato: 12 x 18
Pagine: 144
Legatura: brossura
Il padre della psicanalisi in un ritratto inedito, affettuoso e insieme inatteso, scritto da una delle più note psicanaliste del nostro paese.

 

 

 

 

 

François Truffaut: L’enfant du cinema a cura di Gabriele Rizza

imageItem (3)Collana: Sorbonne , In preparazione
ISBN: 978-88-6799-216-4

Formato: 12 x 18
Pagine: 144
Legatura: brossura
Nuovo capitolo della ormai essenziale Enciclopedia del Novecento della collana Sorbonne, questo libro racconta con una visione del tutto personale l’uomo che ha liberato il cinema popolare americano dal ghetto in cui viveva, che ha inventato un nuovo linguaggio del cinema, che ha raccontato meglio di chiunque altro per immagini l’infanzia e le debolezze degli esseri umani, raccogliendo anche pensieri, aneddoti e immagini che ne restituiscono tutta la complessità.

 

Posted in Novità | Commenti disabilitati su Le novità di Settembre – Edizioni Clichy

Le novità di Agosto: Edizioni Clichy

imageItem (1)Francis Picabia – Caravanserraglio

Traduzione di Tommaso Gurrieri – pp. 200 euro 12.00

Collana Pére Lachaise – in libreria dal 27 agosto

Unico romanzo di Francis Picabia, scritto nel 1924, l’anno in cui apparve il primo Manifesto del Surrealismo. Al rigore dogmatico di André Breton, Picabia contrappone la sua incorreggibile disinvoltura, il suo inafferrabile istinto dissacratorio, scegliendo in ogni circostanza la libertà e la vita, che attraversa sempre a cento all’ora non temendo lo schianto finale. «Sono vivo», questo è il suo unico credo. E la risposta finale di questo romanzo, nel quale Picabia esprime l’essenza delle sue idee. Testo autobiografico «a chiave», pieno di deviazioni, porte misteriose, cassetti e armadi inattesi, Caravanserraglio si presenta apparentemente come una semplice serie di quadri che evocano con causticità l’anima di un’epoca travolta dal tourbillon delle avanguardie, ma rivela a una lettura più attenta un «sottotesto» letterario e narrativo di grandissima letteratura. Vi si incontrano Marcel Duchamp, Pablo Picasso, André Breton, Robert Desnos, Louis Aragon, Max Ernst, Blaise Cendrars, Jean Cocteau e molti altri. Di fronte al Surrealismo trionfante, Francis Picabia lancia l’ultima battaglia in onore del Dadaismo.

 

 

 

imageItem (2)Alice Roland – A occhio nudo

Traduzione di Tania Spagnoli – pp. 240 euro 15.00

Collana Gare Du Nord – in libreria dal 27 agosto

«Ti aspetteresti oscenità, patetismo, eccessivo realismo, ma questa sorprendente giovane e nuova scrittrice ti offre invece oggettività, grande letteratura e pensieri quasi “filosofici ”. E con inaudita leggerezza, sottile ironia, e la profondità di un femminismo finalmente libero dall’ideologia e dalla polvere» Elle

«Abbiamo mostrato il culo. Ci è sembrato un eccellente mestiere, migliore di tutti quelli che ci avevano raccomandato. Abbiamo visto un’infinita quantità di corpi, quelli degli uomini e i nostri, gli uni di fronte agli altri nello spazio felpato di un sexy-show. È stato istruttivo, e non solo dal punto di vista anatomico. Sono sorte questioni morali, sentimentali, politiche, e perfino metafisiche. Questioni serie, insomma, molto più serie di noi». Ma chi sono queste «noi»? Alcune spogliarelliste, testimoni dei fasti e della rovina di una fabbrica di eterosessualità a buon mercato, festa paesana sessuale aperta da mezzogiorno a mezzanotte e rigurgitante di corpi e di pensieri impronunciabili. Ispirato alla vera vita dell’autrice, trentaduenne spogliarellista per un certo periodo della sua vita, A occhio nudo si propone insieme di raccontare un’esperienza reale e di costruire un mondo che può esistere soltanto all’interno di un romanzo. Considerando che tutti parlano dei mestieri del sesso senza averli mai esercitati, Alice Roland ha deciso di opporre ai pregiudizi una risposta basata sulla realtà, descrivendo in forma narrativa le sensazioni e i pensieri che ha effettivamente vissuto. Ma A occhio nudo non è né un documento né una testimonianza, perché qui il sesso diventa «letterariamente» una porta d’ingresso nel mondo e nella mente, l’occasione per farsi alcune importanti domande sul desiderio, le regole, i limiti e i possibili ritorni.

 

imageItem (3)Jennie Dorny – Cupido ha perso la testa

Traduzione di Federico Zaniboni – pp. 200 euro 15.00

Collana Gare Du Nord – in libreria dal 27 agosto

«Un romanzo che inaspettatamente racconta meglio di moltissimi altri l’aria dei nostri tempi, e che lo fa con leggerezza, umorismo e una bella dose di coraggio» Babelio

Non ci pensiamo mai, ma sopra le nostre teste, da sempre, le nuvole sono popolate di Cupidi, quegli esseri votati all’amore che, da millenni, lanciano le loro frecce nel cuore degli esseri umani. Grazie al suo Cupido personale, Lilian, ceramista americana, lascia il New England per trasferirsi a Parigi, in cerca di nuove esperienze e della propria vera identità, Lilian approfitta del viaggio per assumere un aspetto maschile, diventare il giovane androgino James Allen e scoprire così chi, tra uomini e donne, la attira di più. Durante un vernissage rimane affascinata da Madame Sharma e dalle sue due figlie, Carlotta e Mirna. Ma chi si cela dietro quei volti? Mentre, tra le nuvole, i Cupidi si divertono a confondere maschere e identità sessuali, per le strade di Parigi s’intrecciano i tortuosi sentieri dell’amore. Un romanzo divertente e dissacrante ma anche assai esplicito, già pubblicato in inglese per il mercato indiano, in polacco e in albanese, sull’ambiguità dei generi, le loro possibili varianti, la confusione dei sentimenti e, alla fine, sull’universalità del concetto che in amore, davvero, nessuno riesce a capirci niente.

 

imageItem (4)Carlo Dossi – Corruzioni

Le Note azzurre manipolate da Giorgio Dell’Arti

pp. 300 euro 12.90

Collana Les Halles – in libreria dal 27 agosto

Con una nota di Alberto Arbasino

Dai vent’anni e fino alla morte lo scrittore milanese Carlo Dossi (1849-1910) appuntò su certi quadernoni azzurri tutto quello che vedeva, tutto quello che pensava, tutto quello che sapeva. Per esempio, per quanto riguardava l’attività sessuale di Vittorio Emanuele II, scrisse: «Vittorio Emanuele fu uno dei più illustri chiavatori contemporanei. Il suo budget segnava nella rubrica donne circa un milione e mezzo all’anno mentre nella rubrica cibo non più di 600 lire al mese. A volte, di notte, svegliavasi di soprassalto, chiamava l’ajutante di servizio, gridando “una fumna! una fumna!” – e l’ajutante dovea girare i casini della città finché ne avesse una trovata, fresca abbastanza per essere presentata a S.M. […] Possedeva un membro virile così grosso e lungo che squarciava le donne più larghe. Con lui molte puttane riprovarono gli spasimi dello sverginamento. Il suo dottore di Corte avea un gran da fare a riaccomodare uteri spostati. […] Quel Giove terrestre, quando coitava, ruggiva come un leone. Amava che le donne gli si presentassero nude con scarpettine e calzette; e fumando sigari avana si divertiva a contemplarle. Ma ad un tratto lo pigliava l’estro venereo, e le sfondava tutte». Gli stupri del re d’Italia. L’immoralità dei politici. La vacuità dei filosofi. Le bassezze degli insegnanti. La cretineria dei burocrati. Il principe degli Scapigliati racconta l’Italia tra Ottocento e Novecento, degna madre di quella di oggi.

Posted in Novità | Commenti disabilitati su Le novità di Agosto: Edizioni Clichy

Sonzogno: le novità dell’autunno

E’ LA VITA, JOY – NELL DUNN

unnamed (1)Data di uscita prevista: 10 settembre

Bittersweet riscopre il romanzo cult della Swinging London: i sogni di una ragazza madre tutta rossetto fucsia, minigonna e canzoni anni ’60.

Londra, anni Sessanta. Joy, detta Fiorellino, porta una finta coda di cavallo bionda, ha gambe magre su scarpe di camoscio dai tacchi alti, il corpo esile, i seni grossi. Non esce di casa senza le sue ciglia finte e i riccioli alla Cleopatra sistemati dietro le orecchie. A vederla passeggiare per strada guardando le vetrine, scherzando con le amiche, facendo battute sugli uomini, non si direbbe che la sua è una vita di stenti, costellata di guai. Si è sposata presto, Joy, con un rapinatore, attratta dall’avventura e dai soldi facili. Invece i soldi un giorno ci sono e quello dopo no. E quando suo marito finisce in prigione lei, rimasta incinta del piccolo Jonny, è costretta a crescerlo da sola. Eppure Joy non si arrende, anche perché a ventidue anni è ancora troppo giovane per rinunciare all’amore. Allora arriva Dave, di nuovo un poco di buono, così più affettuoso e divertente del marito da farla sentire una regina anche quando se ne stanno soli tra quattro mura a fumare, suonare la chitarra o ascoltare le hit preferite alla radio. D’altra parte, poco importa che sia Dave il vero amore: quando le cose si mettono male anche per lui, povero cristo, ancora una volta Joy non intende rassegnarsi. E ora, più di prima, dovrà imparare ad arrangiarsi da sola, tra lavoretti precari, storie di una notte, sogni a occhi aperti, scelte difficili, ma anche la forza e la testardaggine di imparare.

 

FLORENCE GORDON – BRIAN MORTON

2Data di uscita prevista: 17 settembre

Una commedia newyorchese, dolce e amara, in tipico stile Woody Allen

Florence Gordon ha settantacinque anni e vive a Manhattan, ma non è certo una vecchia signora. È una femminista ebrea divorziata, una scrittrice scorbutica, un’attivista testarda e orgogliosa. Detesta la maggior parte delle cose che la gente trova piacevoli e ama mettere gli altri in difficoltà. Anche la famiglia è per lei un fastidio più che una rete di affetti. Florence sta lavorando alla sua settima fatica, un libro di memorie, e desidera solo restarsene a casa tranquilla, quando un importante articolo del New York Times la definisce “patrimonio nazionale”. Di colpo viene catapultata sotto le luci della ribalta e la sua vita prende un’accelerazione definitiva, obbligando Florence a uscire da quel filo spinato che aveva costruito attorno a sé. La situazione precipita appena i suoi “cari”, dalla lontana Seattle, si trasferiscono a New York: il figlio Daniel (che ha scelto di snobbare le orme letterarie dei genitori per diventare poliziotto), la nuora Janine (psicologa, pronta ad avere una storia con il suo capo) e la nipote Emily (che sta cercando di capire cosa fare di una problematica storia d’amore). Florence si sente sotto assedio e sarà costretta ad avere molti più contatti con il prossimo di quanti ne vorrebbe. Ma Florence è soprattutto una donna ironica e brillante e quindi, giorno dopo giorno, tra i quattro si intreccerà una commedia irresistibile e di raro divertimento, all’insegna di una crudele sincerità ma anche di una sorprendente complicità emotiva. L’anziana signora, i cui corrosivi commenti sono una sorta di “versione di Barney” al femminile, non risparmia niente e nessuno. E forse proprio per questo i personaggi che la circondano (e i lettori di questo libro) finiranno per affezionarsi a lei e a non poter più fare a meno della sua voce.

 

SETTE RITI DI BELLEZZA GIAPPONESE. IL METODO PER UNA PELLE PERFETTA E CAPELLI DI SETA – ELODIE – JOY JAUVERT

unnamed (2)Data di uscita prevista: 1 ottobre

Arriva dal Giappone un nuovo metodo semplice e naturale per essere subito belle

Le donne giapponesi di solito dimostrano dieci anni in meno della loro età effettiva. Come fanno ad avere una pelle così radiosa? Certamente la genetica gioca un ruolo importante. Ma è davvero l’unica cosa che distingue noi occidentali dai freschi fiori del Sol Levante? Elodie-Joy Jaubert, grazie alla sua passione per il Giappone, è andata a scoprire il segreto di quei visi di porcellana, dall’aspetto sano e pieno e dalla carnagione liscia e soda come il mochi, il cremoso dolce di riso la cui consistenza richiama una pelle levigata e in salute. Le giapponesi, infatti, hanno elaborato un sistema di cure tradizionali, che si trasmette di generazione in generazione. Si tratta di un rituale quotidiano di trattamenti chiamato layering, un termine inglese che significa a strati, e consiste in un minuzioso ordine di gesti di bellezza e di cure specifiche, dalla pulizia alla tonificazione, dall’idratazione alla protezione e al nutrimento, da ripetere mattino e sera. Non vi preoccupate: non si tratta di trascorrere ore davanti allo specchio né di spendere in prodotti molto costosi. Questo metodo è adatto a tutti e a tutti i portafogli, e l’autrice ha scelto di presentarlo in sette facili tappe, con illustrazioni pratiche, consigliando prodotti naturali, biologici ed etici, molti dei quali potrete già trovarli nelle vostre cucine. Poiché, come dicono le giapponesi, bellezza significa soprattutto «essere in armonia con gli elementi».
 

LA CASA DI PARIGI – ELIZABETH BOWEN

unnamed (3)Data di uscita prevista: 8 ottobre

Un gioiello della letteratura femminile inglese che indaga sulla scoperta del sesso, sull’identità e sulla perdita dell’innocenza

Siamo a Parigi, in inverno, la Grande guerra è finita da poco, aleggia sulla città un’atmosfera cupa e vischiosa. Alla Gare du Nord scende Henrietta, undici anni, con in mano la sua scimmietta di pezza. Viene a prenderla la signorina Fisher, un’amica di famiglia che la ospiterà per una intera giornata in un elegante appartamento, in attesa di farla ripartire per il Sud della Francia. In quella casa borghese, dal confortevole odore di pulito, Henrietta si imbatte in una gradita sorpresa: c’è un suo coetaneo, il fragile Leopold, avviato verso un futuro incerto. Tra i due bambini, estremamente sensibili e inquieti, dopo l’iniziale diffidenza, si accende la curiosità: di ciascuno nei confronti dell’altro, e di entrambi verso il misterioso mondo degli adulti. I due fanciulli, grazie agli indizi disseminati attorno a loro, rivivono, tra immaginazione e realtà, le tormentate storie d’amore dei grandi, in particolare quella scandalosa tra la madre di Leopold e il suo padre naturale. Acclamato come un classico al momento della pubblicazione (1935), La casa di Parigi, oltre a mettere in scena una rovente passione sentimentale, è un acuto studio psicologico e un esercizio di finezza letteraria sulla prima irruzione del dolore, sulla scoperta del sesso e sulla perdita dell’innocenza.
 

MISS JERUSALEM – SARIT YISHAI – LEVI

unnamed (4)Data di uscita prevista: 15 ottobre
NB: TESTI E COPERTINA NON DEFINITIVI

La saga familiare ambientata a Gerusalemme tra antiche tradizioni e amori contrastati che ha dominato la classifica dei bestseller in Israele

Sullo sfondo di una storia secolare, il ritratto di una famiglia ebraica, proprietaria sin dall’Ottocento di un delicatessen nel cuore di Gerusalemme. Negli anni Settanta, è la giovane e ribelle Gabriela a raccontare vicissitudini, segreti e menzogne degli Ermoza, e soprattutto a far rivivere la leggenda della madre, la bellissima Luna, contesa da tutti gli uomini della città ma costretta a sposare un uomo che non la ama. Da generazioni, infatti, sulla famiglia grava una maledizione che costringe le donne a una vita sentimentale infelice. Ma Gabriela è determinata a spezzare questa catena e a riscattare i cuori di tutte le donne della sua stirpe, conquistando per sé il vero amore.

 

IL MITO VEGETARIANO. CIBO, GIUSTIZIA E SOSTENIBILITA’ – LIERRE KEITH

unnamed (5)Data di uscita prevista: 29 ottobre
NB: TESTI E COPERTINA NON DEFINITIVI

Un pamphlet coraggioso e appassionatamente polemico che rovescia molti luoghi comuni sulla nostra alimentazione

Il successo della dieta vegetariana si basa sulla convinzione che non solo sia salutare, ma anche ecologicamente sostenibile e animalista. L’autrice, dopo vent’anni di alimentazione vegana, è giunta a tutt’altra conclusione: l’agricoltura è un continuo assalto all’integrità del pianeta. Con le coltivazioni, gli uomini hanno devastato praterie e foreste, provocato l’estinzione di innumerevoli specie, alterato il clima e impoverito il terreno, che è il fondamento stesso della vita. Se gli uomini vogliono davvero salvare la Terra, l’alimentazione deve tornare a essere un atto naturale, corrispondente alle caratteristiche delle diverse comunità umane e non venire imposta da considerazioni ideologiche.

 

 

Posted in Novità | Commenti disabilitati su Sonzogno: le novità dell’autunno

Ultime uscite in casa Harlequin Mondadori

Buonasera cari lettori!
Oggi vi porto in casa Harlequin Mondadori per scoprire insieme le ultime novità editoriali. Iniziamo subito:

DOG CRAZY – MEG DONOHUE

Dog-Crazy_hm_cover_bigSpecializzata nell’assistenza a chi deve affrontare il lutto per la perdita di un amico a quattro zampe, Maggie Brennan usa un mix di empatia, intuizione e humor per aiutare i suoi pazienti. È molto brava nel suo lavoro, ha un dono speciale nel guidare gli altri attraverso situazioni difficili, ma la stessa cosa non si può certo dire per lei, che deve ancora imparare a gestire la sua paura per le novità. Tutto cambia quando un giorno si presenta nel suo ufficio una donna che sostiene che il suo cane non è morto, ma è stato rubato. Partita alla ricerca dell’animale per le strade di San Francisco, Maggie si trova coinvolta in una storia misteriosa che la costringerà ad affrontare le sue paure più profonde e ad aprire il suo cuore a un nuovo amore.

 

 

 

LE DUE META’ DEL MONDO – MARTA MOROTTI

Le-due-meta-del-mondo_hm_cover_bigMaria ha diciannove anni, vive a Torino e ha appena finito gli esami di maturità. Vorrebbe fare la psicologa ma è destinata invece, alla fine dell’estate, ad entrare in fabbrica, come suo padre. Maria si è costruita un mondo tutto suo, curato in ogni minimo particolare, un mondo che le garantisce un’apparente sicurezza, che di fatto non possiede. Una parte della sua vita è come chiusa in una scatola e ciò che le serve veramente è una chiave che le permetta di aprire quella scatola e di far uscire ciò che la sua mente e il suo cuore rifiutano di accettare. Arriva un momento infatti, in cui, costretta a lasciare l’ambiente protetto in cui è cresciuta, comincia a sentirsi attratta da un’esistenza fatta di cose normali, concrete, che le offre la possibilità di sciogliere le catene alle quali ormai è abituata da troppo tempo. Ma come lasciarsi andare a una nuova vita e smettere di combattere? L’ombra di un fratello ingombrante e di un padre assente continuano a trattenerla in una prigione in apparenza dorata, fino a quando, inaspettatamente Maria dovrà fare i conti con sentimenti nuovi che cambieranno la sua vita per sempre.

 

FREDDO COME LA PIETRA – JENNIFER L. ARMENTROUT

Freddo-come-la-pietra_hm_cover_bigLayla Shaw deve rimettere insieme la sua vita andata in pezzi: impresa non facile per una ragazza di diciassette anni, praticamente certa che le cose non possano andare peggio di così.

Il suo migliore amico, Zayne, straordinariamente bello, è da considerare off-limits, a causa del misterioso potere che da sempre affligge Layla: il suo bacio è in grado di rubare l’anima di chi lo riceve. Fuori questione, quindi, l’idea di poterlo baciare. Inoltre, il clan dei Warden, che l’ha sempre protetta, comincia a nascondere segreti pericolosi. E per finire, Layla non vuole pensare a Roth, sexy e trasgressivo principe dei demoni, che riusciva a capirla come nessun altro.

Ma talvolta toccare il fondo è solo l’inizio. Perché all’improvviso i poteri di Layla iniziano a crescere e le viene concesso un assaggio di ciò che finora le era sempre stato proibito. Poi, quando meno se lo aspetta, Roth ritorna, con notizie che potrebbero cambiare il suo mondo per sempre. Sta finalmente per ottenere quello che ha sempre desiderato ma il prezzo potrebbe essere più alto di quanto Layla è disposta a pagare.

Serie “The Dark Elements” – Vol. 2

 

ALICE PUNTO E A CAPO – CAROL MARINELLI

Alice-punto-e-a-capo_hm_cover_bigAlice è l’amica che vorresti avere. La ragazza che rende una festa più divertente, beve vino da una tazza e ti fa ridere mentre stai piangendo per un ex. Alice è assolutamente felice, tutto è meraviglioso e non c’è nulla di cui preoccuparsi… tranne che, ok: il suo lavoro era davvero bello 10 anni fa. E’ innamorata del suo migliore amico, ma lui è gay. Gli estratti conto della sua carta di credito sono nascosti sotto il letto, chiusi.

Ma forse il problema più grande di Alice è che nasconde un segreto. Un segreto così enorme che non può raccontarlo a nessuno. Come fai a mantenere un segreto così quando tutto sta iniziando ad andare a pezzi? E una volta che l’hai finalmente rivelato, da dove cominci a rimettere insieme la tua vita?

 

 

Per il mese di Luglio tante offerte davvero convenienti! Date un’ occhiata al loro sito: https://www.harlequinmondadori.it/

Posted in Novità | Commenti disabilitati su Ultime uscite in casa Harlequin Mondadori

Festival: “Il Libro Possibile”

illibropossibile2015

 

La cultura non va mai in vacanza!
Dall’ 8 al 13 Luglio la città di Polignano a Mare farà da scenario al meraviglioso festival: “Il libro possibile”.
80.000 visitatori previsti, più di 350 ospiti e 150 interventi, 100 volontari a inondare piazze, vie e balconate.

Il Libro Possibile nasce da un’idea di Rosella Santoro e Gianluca Loliva, con l’aiuto di amici e collaboratori, e in questi anni ha visto la partecipazione energica e totale di intellettuali, scrittori e artisti di prestigioso profilo culturale, protagonisti di incontri, reading, spettacoli teatrali, lectio magistralis e tavole rotonde sulla cultura, l’attualità, la politica, l’economia e la nostra società. Tra gli ospiti presenti: Roberto Napoletano, Paolo Mieli, Lucia Annunziata, Pietrangelo Buttafuoco, don Luigi Ciotti, Maria Latella, Ferzan Ozpetek, Dario Vergassola, Vittorio Sgarbi.

Cari lettori che aspettate? Ci vediamo tutti in piazza! 🙂

Posted in Novità | Commenti disabilitati su Festival: “Il Libro Possibile”

Nuova uscita: Younger – Pamela Redmond Satran

unnamed (1)

A volte nella vita basta dire…sì. Così, quando Alice capisce che non ne può più di fare la casalinga divorziata nel New Jersey, decide di tornare a Manhattan, dalla sua vecchia amica Maggie, per “ricominciare”. Ma come, se a 40 anni suonati, dopo quindici dall’ultima volta che è entrata in un ufficio, nessuna azienda che si rispetti potrebbe mai prenderla in considerazione per un lavoro? È così che quando Maggie le dà un’idea, Alice non può che lasciarsi convincere: fingersi una ventiseienne. Colpi di sole, jeans stretti, tacco alto, ed ecco che, nella notte di Capodanno, Alice diventa… la se stessa di vent’anni prima. Ben presto trova lavoro in una casa editrice, e incontra Josh, un ragazzo che portava i pannolini quando lei era al liceo. Per la prima volta da quando aveva davvero 26 anni, o anche da prima, Alice capisce che la vita può essere piena di possibilità. Anche se, una di queste, è che la scoprano – specie quando Josh decide di fare sul serio… Brillante, comica e romanticissima, la storia irresistibile di una casalinga davvero disperata che sceglie di cambiare vita. Perché non è mai troppo tardi per avere vent’anni – perlomeno a New York.

Posted in Novità | Commenti disabilitati su Nuova uscita: Younger – Pamela Redmond Satran

Wrap up – letture di Giugno ♥

Buon pomeriggio cari lettori! Rieccoci con la rubrica mensile “Wrap up – letture”.

Per questo mese avevo programmato una TBR molto corposa ma, ahimè, sono riuscita a leggere soltanto alcuni dei titoli programmati. In ogni caso posso ritenermi soddisfatta! *faccina entusiasta*

Iniziamo subito con:

 

On the road: diari di viaggio – Autori vari

On-the-Road-Diari-di-viaggio-big-49-0129Dieci racconti, dieci autori, dieci storie, dieci viaggi.

Percorsi, sogni, aspettative, delusioni, incontri.

Attraverso il viaggio si affrontano le proprie paure o si attende la propria rinascita, qualcosa che cambi il corso della propria vita o che doni la forza per andare avanti.

Dieci racconti selezionati per voi, partecipanti al “Concorso On the Road: Diari di viaggio” organizzato dalla casa editrice Libro Aperto.

Dieci storie che ci accompagneranno nelle vite degli autori e che regaleranno insegnamenti preziosi.

 

The Program – Suzanne Young

downloadSloane sa perfettamente che nessuno deve vederla piangere. La minima debolezza, o il più piccolo scatto di nervi, potrebbero costarle la vita. In un attimo si ritroverebbe internata nel Programma, la cura ideata dal governo per prevenire l’epidemia di suicidi che sta dilagando fra gli adolescenti di tutto il mondo. E una volta dentro, Sloane dovrebbe dire addio ai propri ricordi… Perché è questo che fa il Programma: ti guarisce dalla depressione, resettandoti la memoria. Annullandoti. Così, Sloane ha imparato a seppellire dentro di sé tutte le emozioni. Non vuole farsi notare, non ora che suo fratello è morto e lei è considerata un soggetto a rischio. L’unica persona che la conosce davvero è James, il ragazzo che ama più di se stessa. È stato lui ad aiutarla nei momenti difficili, lui a farle credere che ci fosse ancora speranza. Ma, quando anche James si ammala, Sloane capisce di non poter più sfuggire al Programma. E si prepara a lottare. Per difendere i propri ricordi, a qualunque costo.

 

Il prezzo di Dio – Okey Ndibe

imageItemIke, immigrato nigeriano che vive a New York, è convinto di aver toccato il fondo. Malgrado una carriera scolastica impeccabile, coronata dalla laurea in economia in un prestigioso college statunitense, vede sempre frustrate le sue ambizioni lavorative per via del marcato accento. Costretto a sbarcare il lunario facendo il tassista, finisce per sposarsi in fretta e furia con la speranza di assicurarsi la sospirata green card, senza considerare gli strascichi che avrà su di lui il divorzio, altrettanto repentino, dalla disinibita Queen Bee. E tutto questo mentre la madre, rimasta vedova in Nigeria, continua a chiedere a gran voce il suo aiuto. Intrappolato in una parabola discendente, devastato dagli effetti dell’alcol e del gioco d’azzardo, un giorno Ike riceve da un amico un articolo di giornale in cui scopre l’esistenza di una particolare galleria d’arte in città, la Foreign Gods Inc., specializzata nel commercio di divinità esotiche. L’emarginazione, la solitudine e i tanti errori commessi in passato lo spingono a ricorrere a misure drastiche per dare finalmente una svolta alla sua vita. Decide così di trafugare e rivendere la statua dell’antico dio guerriero del suo villaggio natio. Il ritorno in Nigeria, però, non sarà rapido e indolore come credeva e Ike si ritroverà faccia a faccia con se stesso e la sua storia. In questo vivace romanzo, avvolto da un’aura a tratti mistica, Okey Ndibe delinea con sottile ironia le dinamiche del villaggio globale in cui viviamo, mostrando come l’avidità ha il potere di consumare ogni cosa, compreso il sacro, e svelando i sogni, le delusioni e le frustrazioni di chi continua ad inseguire il miraggio dell’America come terra di opportunità.

 

Non mettetemi fretta – Maria Letizia Musu

1-non_mettetemi_frettaNon mettetemi fretta è una storia divertente e spesso surreale, che parla di Guido, quarantenne sposato.
Da quando era ragazzino, Guido ha sempre avuto un sogno: essere un supereroe e trascorrere la sua esistenza salvando il mondo. Però c’è un problema, perché Guido è pigro, pieno di fobie, terrorizzato dal suocero, dalla possibilità di diventare padre e da altro ancora.
Tra situazioni comiche e surreali, scene al limite dell’assurdo e riflessioni serie e profonde, Guido finirà per affrontare tutte le sue paure.
Si troverà coinvolto in situazioni più grandi di lui, pericolose per la sua stessa vita, nonché per quella di chi gli sta accanto.
Affronterà tutto, neanche lui sapendo bene come, con notevole auto ironia e un bel po’ di fortuna.

 

 

E più in alto ancora – Elisabetta Raviola

E-piu-in-alto-ancora-big-78-346«Lo sapevamo tutti e due che ci volevamo bene: ce lo ricordavano ogni giorno le cose semplici intorno a noi, la nostra altalena. Papà spingimi in altissimo; e più in alto ancora, mi rispondi tu.»

Alla ricerca del rapporto perduto con il padre, ormai purtroppo morto, la protagonista, una donna di trentotto anni, abbandona la metropoli e il proprio lavoro e fa ritorno alla villa estiva, la casa in collina dove aveva trascorso la propria infanzia felice.
La collina diventa paesaggio della mente e del cuore dove ritrovare la dolcezza dei gesti quotidiani e la semplicità della vita.

La protagonista accompagna il lettore passo dopo passo mentre parla, pensa, ricorda, agisce in un continuo andare e venire del linguaggio e della mente tra il presente e il passato, tra le azioni concrete e i ricordi.

Con rinnovato entusiasmo la donna riprende contatto con i luoghi del territorio a lei familiare e con i luoghi della memoria che le svelano il senso della vita e le donano la forza di scoprire e affrontare un segreto che le era sempre stato taciuto.

Il ritrovamento casuale di un misterioso diario che narra la storia di una donna forte e coraggiosa indurrà la protagonista a scegliere una nuova vita e a capire se stessa e i propri desideri.

 

Tre volte all’ alba – Baricco 

download (1)“Nell’ultimo romanzo che ho scritto, Mr Gwyn, si accenna, a un certo punto, a un piccolo libro scritto da un angloindiano, Akash Narayan, e intitolato Tre volte all’alba. Si tratta naturalmente di un libro immaginario, ma nelle immaginarie vicende là raccontate esso riveste un ruolo tutt’altro che secondario. Il fatto è che mentre scrivevo quelle pagine mi è venuta voglia di scrivere anche quel piccolo libro, un po’ per dare un lieve e lontano sequel a Mr Gwyn e un po’ per il piacere puro di inseguire una certa idea che avevo in testa. Così, finito Mr Gwyn, mi son messo a scrivere Tre volte all’alba, cosa che ho fatto con grande diletto. Adesso Tre volte all’alba è scritto e forse non è inutile chiarire che può essere letto da chiunque, anche da coloro che non hanno mai preso in mano Mr Gwyn, perché si tratta di una storia autonoma e compiuta. Ciò non toglie tuttavia che, nella sua prima parte, mantenga ciò che Mr Gwyn prometteva, cioè uno sguardo in più sulla curiosa vicenda di Jasper Gwyn e del suo singolare talento.” Alessandro Baricco

 

Come un romanzo – Pennac

come-un-romanzo-libro-69562Quando lo scrittore si mette nei panni del lettore: le massime sul leggere e i suggerimenti sulla buona lettura di Daniel Pennac

I Diritti Imperscrittibili Del Lettore I. Il diritto di non leggere II. Il diritto di saltare le pagine III. Il diritto di non finire un libro IV. Il diritto di rileggere V. Il diritto di leggere qualsiasi cosa VI. Il diritto al bovarismo (malattia testualmente contagiosa) VII. Il diritto di leggere ovunque VIII. Il diritto di spizzicare IX. Il diritto di leggere a voce alta X. Il diritto di tacere

 

 

 

 

 

Sazio di giorni – Kaniuk

Sazio di giorniOrlov, pittore fallito e incompreso, dipinge i morti su commissione. Se gli si chiedesse perché, risponderebbe: «Sono passato ai morti perché è l’unico posto in cui mi hanno accettato», oppure: «Anche Leonardo e Rembrandt hanno imparato a dipingere i morti per sapere di cosa è composta la vita; la morte devi conoscerla mentre sei ancora vivo, non quando è ormai troppo tardi». O ancora: «Io dipingo i morti perché loro non vedono il mio lavoro e non si lamentano». In una lunga notte di lavoro, dipingendo il cadavere di un misterioso uomo d’affari e dialogando con la vedova, donna affascinante ed enigmatica, Orlov ripercorre i passaggi chiave della sua vita e le questioni irrisolte che hanno segnato la sua esistenza – fino ad un’inaspettata conclusione e a un sorprendente riscatto. In questo romanzo breve, Yoram Kaniuk include tutte le sue ossessioni e passioni, elabora una profonda riflessione sulla morte e sull’essenza dell’arte e lascia ai propri lettori un vero e proprio testamento letterario, denso di significato e di saggezza.

 

Questo era tutto! Ci rivediamo con questa rubrica il prossimo mese. Nel frattempo altre novità e recensioni.. so stay tuned!

Posted in Novità | Commenti disabilitati su Wrap up – letture di Giugno ♥

Le novità di Luglio firmate Beat Edizioni

unnamedL’altra riva del Bosforo, THERESA REVAY

Un anno infausto il 1918 per Selim Bey e per l’intera Stamboul. Le navi da guerra degli Alleati hanno gettato l’ancora nel Bosforo, e la città freme di sdegno per quell’intrusione. Inglesi, francesi, italiani, persino greci. Un’invasione d’infedeli, l’umiliazione più grande. Certo, gli ottomani hanno perso la guerra e firmato l’armistizio con gli inglesi il 30 ottobre. Il triste spettacolo dei profughi ospitati nei cortili delle moschee – intere famiglie scacciate dal progressivo disfarsi di un Impero in decadenza – è, tuttavia, una ferita ancora aperta nel cuore di Selim e di sua moglie Leyla.
A questo si aggiunga la scomparsa, e il ritorno a casa in circostanze ancora peggiori, di Ahmet, il loro piccolo di sette anni. Desideroso di andare a contemplare le corazzate all’ancora nel porto, Ahmet ha superato il muro di cinta che protegge la loro proprietà e si è immerso nel dedalo della vecchia Stamboul, dov’è facile smarrirsi anche in giornate benedette da un sole radioso. Dopo lunghe ore di angosciosa attesa, è riapparso in compagnia di un francese, Louis Gardelle, un ufficiale snello, asciutto, con i capelli neri ingrigiti sulle tempie e, alle mani, il tremito tipico dei combattenti con l’anima ammaccata dalle ostilità.
Messo in tempo di guerra, Gardelle ha annunciato la buona e la cattiva novella. La buona: la ricomparsa di Ahmet, raccolto dal suo autista davanti al paraurti della sua macchina. La cattiva: la requisizione da parte dei francesi della casa in cui Selim e Leyla hanno vissuto da sempre.
Trasferirsi nello yali, la casa tutta di legno sulla riva asiatica, dove sono soliti soggiornare in primavera appena fioriscono gli alberi di Giudea, potrebbe essere una soluzione per la coppia. Una prospettiva, tuttavia, che non soddisfa affatto Selim Bey che invece comincia ad accarezzare l’idea di mettere a frutto le sue doti di diplomatico esperto raggiungendo Londra, con cui Mustafa Kemal sta cercando da tempo di trovare accordi in segreto.
I giorni che seguiranno saranno importanti per il destino della Turchia, ma ancora più importanti per Leyla. Rimasta sola, la donna si abbandonerà alle sue passioni di ragazza, allo studio del tedesco e della storia del suo paese, finché l’incontro con Hans Kästner, un archeologo tedesco ferito gravemente da un colpo di fucile in circostanze oscure, non muterà radicalmente il senso della sua esistenza.
Intrecciando con maestria avvenimenti realmente accaduti e personaggi di finzione, Theresa Révay riesce nell’impresa di «rinnovare la grande tradizione del romanzo romantico» (Le Maine Libre), e di offrire ai lettori una splendida storia d’amore che parla di libertà e di destino e di ciò che, ieri come oggi, separa Oriente e Occidente.

unnamed (1)

Ogni cuore umano, WILLIAM BOYD
In ogni uomo, come in un abbecedario dell’evoluzione, palpita di volta in volta il cuore di una bestia, di un intellettuale, di un mostro egoista o di una nobile persona. Ogni essere umano può davvero dire: «io sono tutte queste persone differenti – tutte queste persone sono me».
E, tra tutti gli esseri umani, soprattutto lui, il protagonista di questo romanzo: Logan Mountstuart, che negli anni Trenta è a Londra, vive a Chelsea come un perfetto dandy e frequenta Cyril Connolly e una frivola e molto compresa di sé Virginia Woolf. Lui, Logan, che a Parigi diventa amico di Joyce, Picasso, Hemingway e, in Spagna, durante la guerra civile, è un fiero combattente e, durante la seconda guerra mondiale, in compagnia di Ian Fleming, una perfetta spia dell’intelligence britannica. Lui, lo scrittore anglouruguayano, che nel dopoguerra newyorchese è a suo agio tra i bohémien dell’avanguardia artistica e, negli anni Settanta, è di nuovo in Inghilterra, dove gli accade inconsapevolmente di fare da corriere alla Baader-Meinhof.

unnamed (2)

Nel deserto del pensiero. Quaderni e diari, HANNAH ARENDT
Il libro raccoglie i 29 quaderni manoscritti sui quali Hannah Arendt annotò, nel corso della sua vita, i suoi pensieri, le sue letture, i suoi progetti, le sue suggestioni. È un’opera unica in cui si manifesta in tutta la sua pienezza l’originale riflessione di una delle pensatrici fondamentali del Novecento.
Hannah Arendt vi appunta i pensieri nel momento della loro insorgenza, come materiali di un laboratorio di idee da meditare e sviluppare. Platone, Kant, Marx, Nietzsche, Montaigne, i suoi maestri, Jaspers e Heidegger, affiorano in queste pagine, così come i temi fondamentali della sua ricerca: il problema del male e l’assenza di pensiero che lo caratterizza, il carattere etico della conoscenza, la verità dell’agire politico.
Più di ogni altra cosa colpisce come l’esistenza sia per Hannah Arendt «un esperimento, oltre che un’esperienza; il banco di prova del suo pensiero» (la Repubblica).

unnamed (3)

Il palazzo degli specchi, AMITAV GHOSH
Nel novembre del 1885, il giovane Rajkumar sbarca col suo sampan a Mandalay, la capitale di un regno – il regno di Birmania – giunto ai suoi ultimi giorni. La casa reale ha chiamato i sudditi a combattere contro i barbari inglesi, i quali, però, coi loro tre battaglioni di sepoy temprati da mille battaglie, hanno agevolmente travolto gli avamposti. L’esercito birmano si è disintegrato, e il popolo si è riversato nel palazzo reale mettendo a soqquadro ogni cosa.
Rajkumar si aggira nel Palazzo degli specchi, guardando stupito le sue pareti di cristallo lucente e i soffitti colmi di decorazioni che la gente saccheggia con furore. Nell’arco di sessant’anni, il ragazzo diventerà ricco grazie al commercio di legname, perderà tutto durante la guerra e, rifugiato a Calcutta, rimpiangerà il «paese d’oro» della sua giovinezza.

Posted in Novità | Commenti disabilitati su Le novità di Luglio firmate Beat Edizioni

1 2 3